• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Amministrazione Sep.B.U.C. San Valentino

L'amministrazione separata b.u.c. San Valentino è una delle quattro frazioni del comune di Curon Venosta. Con 890 abitanti, San Valentino alla Muta è il paese più grande e più meridionale del comune di Curon Venosta, a circa 1470 m sul livello del mare e ha una superficie di 2.642 ettari. Il nome "alla Muta" deriva dal vicino Malser Heide, il più grande cono di fango delle Alpi e storico granaio del Tirolo.

Nel centro del paese, accanto alla chiesa parrocchiale, si trova l'ospizio “S. Voltn”, fondato nel 1140. Da ciò si può ricavare il primo insediamento nel centro del paese. Il primo insediamento nella frazione di Monteplair (Dörfl) risale addirittura all'epoca romana. Il paese deve il suo nome ad un vescovo itinerante della Rezia, San Valentino, al quale è anche dedicata la chiesa parrocchiale.

San Valentino è molto interessante dal punto di vista turistico, sia d'estate che d'inverno. Un grande vantaggio è la vicinanza al comprensorio sciistico Schöneben-Haider Alm, raggiungibile direttamente dal centro del paese. Allo stesso modo, a San Valentino c'è molto allevamento di latte e ci sono anche alcune attività artigianali.

L'amministrazione separata b.u.c. San Valentino gestisce una superficie di 1.702,07 ettari, di cui 892,61 ettari boschivi e 809,46 ettari alpini. C'è uno stock di legname di 312.887 metri cubi. L'attività principale è la gestione del bosco e dei pascoli. L'amministrazione separata b.u.c. San Valentino gestisce principalmente i due grandi pascoli Talai e Baumwald e gestisce il disboscamento di legna da ardere e legname. L'amministrazione separata b.u.c. San Valentino è anche proprietario di una cava di ghiaia per l'estrazione di ghiaia stradale di alta qualità.